18 feb 2019

VeggieFriends ✅️



VeggieFriends©

Progetto per la cultura non violenta animalista ambientale


Gli animali non solo provano affetto, ma desiderano essere amati (C.H. Darwin)

Nessuno stato si può definire non violento se giustifica e nasconde cosa succede nei macelli, la sofferenza che si respira è nell'aria, viverla e provocarla significa dimenticarsi di essere Persona.

Si cerca di considerare gli animali come cose, ma se non si è falsi e senza anima occorre riconoscere che ogni animale è pieni di amore e lo dimostrano se solo gli si dà attenzione. Gli animali nei macelli hanno terrore, provano paura e cercano salvezza, come un uomo in un campo di sterminio comunista, nazzista. 

La pietas è un sentimento che ha animato la nostra civiltà Occidentale dai Greci, ai Romani e fino alla religione cristiana ma tutto sembra esser sparito e negato da chi ora è definito intellettuale o si definisce portatore di tali valori.

 

Emergenza idrica

consumo di carne emergenza idrica
Carne e consumo d'acqua per alcune verdure è irrisorio

Molti parlano di emergenza idrica ma nascondono che la causa principale è il consumo di carne.

Se questo è giustificabile nel cittadino comune per un giornalista può avere solo due motivazioni, non è informato, oppure non può dirlo. Le due ipotesi sono il sintomo di un paese alla deriva.  

La fame nel mondo potrebbe essere risolta in pochi mesi, mi chiedo la Chiesa conosce questi dati?


La comparazione che viene fatta sopra e di solito è sul mais, 
ma per la gran parte delle verdure e della frutta l'acqua impiegata è irrisoria. 
Gli allevamenti oltre a consumare moltissima acqua producono la maggior parte dell'anidrite carbonica sul pianeta, oltre a inquinare moltissimi fiumi e quindi mari e oceani. La ricerca estera e la migliore italiana scrive questo da anni ma i media, professori universitari corrotti, collusi o semplicemente incompetenti lo nascondono, ma per quanto tempo?  Essere vegani oggi è necessario per salvare il pianeta, ma occorre farlo ora, subito tra pochi anni la situazione sarà difficile.

Senza contare l'impatto che hanno le concerie di pelle sull'ambiente e quanti litri di acqua consumano e quanti rifiuti tossici producono. Le stesse pseudo aziende sistematicamente non trattano tali rifiuti pericolosi e vengono cosi ributtati nei torrenti e poi in mare (in parte usati come concime!), avendo molte coperture politiche sono di fatto immuni da inchieste. A volte gli concedono anche deroghe ai controlli, vedasi lo scandaloso caso in Toscana, ma qui mi fermo essendo dei delinquenti abituali preferisco vivere... Invitando a chi è predisposto ad agire e di farlo in fretta per salvare questa povera Italia alla deriva verso il terzo e quarto mondo.


Progetto no profit, che agisce nel sociale contro la violenza e per la causa animalista, vegan e ambientale.


VeggieFriends nasce con l'intento di condividere, e informare, ognuno può contribuire, inviando redazionali precisi e veritieri, oltre foto, notizie, eventi e segnalazioni che saranno pubblicate.

La società in cui viviamo giustifica, nei fatti la violenza, e la nasconde, con semplici sofismi e inganni di bassa lega, cercano di far passare per normale quello che è contrario alla nostra stessa evoluzione umana in Persona.

Noi siamo per la vita vegan, salutare e non violenta che rispetti animali e ambiente, l'unica a poter salvare la Terra e farci evolvere realmente. 
Gli uomini più geniali di questo pianeta hanno scritto pensieri precisi che vanno in questa direzione e, che i corrotti detentori del potere cercano di nascondere.

Il progetto VeggieFriends nasce da principi naturali di una società evoluta e che rinnega la violenza:

VeggieFriends Irisform
  1. Ogni animale ha diritto di essere rispettato e di vivere nel proprio territorio in condizioni dignitose e libero.
  2. VeggieFriends combatte le forme di pura violenza come i macelli, la vivisezione, gli allevamenti intensivi, il commercio di animali vivi e morti, lo sfruttamento che nega il loro diritto alla vita.
  3. VeggieFriends rispetta la Terra e tutti i suoi abitanti.

Quello che ci anima e ci unisce è la compassione verso tutti coloro che soffrono, e di essere Persone consapevoli con radici profonde, testimoni di una cultura tramandata da uomini che hanno aiutato questo mondo nella sua evoluzione (pensiamo a  Ippocrate, Pitagora, Socrate, Platone, Plutarco, Virgilio, Seneca, Leonardo, Dostojevskj, Newton, Tolstoi, Tesla, Van Gogh, , Darwin, Einstein, Gandhi, ecc.) e che ci hanno descritto e hanno provato come noi, il nobile sentimento di pietas e quindi adottando una dieta vegetariana.


La scelta vegan: cosa dicono esperti di nutrizione di livello internazionale 

Se decidi di essere vegetariano non necessiti di nessun integratore alimentare per carenze di eventuali vitamine e minerali, puoi comunque chiedere al tuo medico di base.
Mentre se sei vegano (quindi non mangi uova e formaggi) dovresti controllare la vit. D, il calcio e la vit. B12, semplici esami sempre sotto controllo del medico.

Personalmente quando mangiavo biodinamico (che i media generali vogliono far passare come qualcosa di alieno citando esempi ridicoli mentre è la cosa più semplice che esiste: in sintesi rispettare il ritmo della natura senza usare pesticidi), nona avevo carenze di B12, mentre quando sono passato a frutta e soprattutto verdura da mercato ho avuto una carenza della stessa. 

Tale questione sembra essere in linea con quanto indicato dal prof. T. Colin Campbell: le piante coltivate in terreni sani che presentino una buona concentrazione di vitamina B12 l'assorbono con facilità, 
invece, le piante che crescono in terreno morto, non possono averne dato che non vi è nel terreno.