4 mag 2020

Fugatti e l'orso M49, la Lega e gli allevamenti intensivi

Fugatti e l'orso M49, la Lega e gli allevamenti intensivi

Trentino: Fugatti contro l'orso M49, la Lega insensibile al dolore degli animali


Trentino Fugatti e l'Orso M49
Prova a pensare chi dei due ha più intelligenza o dignità...

Chi è animalista non può votare la Lega, Fugatti ha ordinato la cattura dell'orso M49 (o la sua soppressione).
Si spera in un cambio di strategia della Lega, che accolga anche chi sia ambientalista, animalista, ma oggi non è così.

I fatti

L'orso M49, non ha commesso alcun atto ostile contro l'uomo.
L'orso ha fatto semplicemente l'orso, e tutti i danni sono stati risarciti, ma il punto è uno, ha compiuto un atto di aggressività?

Prima reintroducono l'orso prendendo miliardi dall'EU, e poi si lamentano, forse volevano prendere i soldi senza averne responsabilità? Cercate di essere seri e studiate, informatevi come fanno negli altri Stati, certo che se i consulenti sono quelli messi li, dai politici è tutto chiaro...

 La storia è semplice: un orso che cerca di esser tale, e mezzi uomini inetti messi nei vari enti inutili a prendere soldi e scaldare poltrone.
lega nord allevamenti intensivi maiali

In merito alla prima evasione:
L'esperto dell'Ispra Piero Genovesi, inviato a Trento dal ministero, racconta come è fuggito. "Non errori tecnici umani, ma un'evasione impensabile", parole che si commentano da sole.

La Lega si dimostra debole alle pressioni e miope per gli assetti economici futuri. Pensiamo all'appoggio che dà in altre sedi agli allevamenti intensivi insieme al PD.

Ricordiamo il signor Golinelli Guglielmo, deputato della Lega, ad una trasmissione del TG2, dove con sufficienza e cinismo parlava della sofferenza degli animali... Dimostrando solo vera ignoranza e pensiero corto. Una nota di sensibilità è del Ministro Costa, che nei fatti non è riuscito a far molto, ma nella palude dell'incompetenza 5 Stelle è già molto...
Occorre, comunque, non dimenticare gli inviti dei giornalisti, vicini al movimento 5 Stelle nei vari TG nazionali (occupati e degradati a tele Kabul), che invitano a consumare carne in questi giorni di epidemia...
Ricordiamo Di Battista, che tra i tanti lavori professionali, aiutava a mettere su una barca maiali per essere macellati: un maiale riuscì a buttarsi in mare con l'intendo si salvarsi raggiungendo la sponda opposta, ma lo stesso intrepido guerriero, lo raggiunse nuotando acclamato dalla folla, e nel raccontarlo, lo stesso statista, afferma che lui era l'unico a tifare per il povero animale!
Che dire dei 5 Stelle, sanno solo tradire, o mentire anche a loro stessi...
allevamenti intensivi maiali
Maiali messi in 1 mt quadrato per tutta la loro vita...

Gli allevamenti intensivi sono la causa dei maggiori disastri ambientali.
Tutto questo porta verso il disastro ambientale dei nostri mari e con una ricaduta evidente sull'indotto turistico. In prospettiva, dopo il covid 19, che ha già compromesso il settore, vi sono le grandi sfide che l'Italia perderà ancora.

 Vi sono Stati che stanno pensando seriamente all'impatto ambientale degli allevamenti intensivi dando priorità al biologico, o brevettando forme proteiche alternative: è un mondo tutto nuovo da conquistare.
L'Italia rimarrà al palo, venderà i suoi prodotti a sotto economie con un evidente scadimento della qualità.

 L'Italia è alla deriva diretta da dilettanti allo sbaraglio, oramai la corruzione ha messo uomini inetti in posti di potere e questo porta a una paralisi del sistema, complice una magistratura assente.

Cosa occorre fare

Occorre dividere l'agricoltura dagli allevamenti e puntare sul biologico e sul benessere animale, solo cosi si può tutelare ambiente e la cultura della non violenza.
Dirottare sulle sovvenzioni che vi sono per gli allevamenti verso una agricoltura biologica.
 In merito ad M49, il povero orso che tanto ama la libertà, ha troppi nemici stupidi per salvarsi, e come diceva Eduardo occorre avere paura solo dei "fessi".

Nessun commento:

Posta un commento