VeggieFriends ©

VeggieFriends

25 feb 2019

In ricordo di Daniza

In ricordo di Daniza e dei suoi piccoli

In ricordo di Daniza, orsa uccisa con due cuccioli e di un piccolo uomo ugo rossi


Per l'orsa Daniza il plurinquisito rossi ex governatore del Trentino Alto Adige(in verità anche condannato) parlava in un video su Y.tube, su una testata giornalistica amica al soggetto, ed afferma che vi era stato un errore, cosa a cui non crediamo, dato che gli sono state somministrate due dosi di anestesia.
Diciamo subito che da questo video, fatto per calmare gli animi e dai suoi amici, dimostra una cosa quello che è.
Non metto il link perché è solo una messa in scena, provate a postare un commento negativo e vedete come sparisce il giorno dopo... 
Nella sua ordinanza si parlava anche di soppressione, e guarda caso solo dopo le proteste di boicottaggio cercava di rimediare.
ugo rossi daniza orsa uccisa

 Un anno dopo ordina direttamente la soppressione per un'altra orsa, questa volta almeno ha emesso un atto meno ipocrita, anche perché, in verità, un secondo errore di dosi da cavallo di doppia anestesia, non l'avrebbe creduto nessuno.
Daniza aveva difeso i suoi 2 cuccioli, aggredendo un uomo, un cretino della stessa pasta del signore menzionato, che tra menzogne e mezze verità, con il proprio cane si era avvicinato, all'orsa con cuccioli, infatti le orse frequentemente difendono, da cani, anche rinselvatichiti e lupi, i propri cuccioli, così vedendoli in pericolo l'orsa ha fatto ciò che è naturale facesse.
Comportamento naturale, a dirlo sono tutti gli etologi, per una madre orsa difendere i cuccioli, evidentemente non per i mezzi uomini...
Il secondo mezzo uomo nel tempo ha raccontato la verità... Miseria umana.
In un paese serio avrebbero multato il mezzo uomo aggredito che con cane si era avvicinato all'orsa.
Dei due cuccioli dell'orsa Daniza non se ne è saputo più nulla ma gli esperti dicono che è difficile sopravvivere all'inverno senza madre, ancora di più da uomini ipocriti dal pensiero corto in un paese decadente con nessuna istituzione sana.
Giacomo Gallo


Nessun commento:

Posta un commento